Friday, May 4, 2012

Giappone - day 3 - ecco come Kyoto è riuscita a rubarmi il cuore...

Bentornati all'ormai consueto appuntamento con il resoconto giornaliero del mio viaggio in Giappone. Siamo al day 3, il giorno che più mi ha colpito in assoluto, e che mi ha convinto a cercare di tornare in Giappone il più presto possibile! Ma veniamo subito al dunque!
Anche in questo day 3 il tempo è stato clemente con noi, concedendoci sole e cielo azzurro per tutto il giorno. Usciamo e dopo una breve colazione da Starbucks ci avviamo verso la stazione per prendere il solito autobus, stavolta con destinazione Sanjusangendo-mae, anche qui per visitare l'omonimo tempio, famoso per avere al suo interno una serie di 100 statue dorate (alle quali era severamente vietato fare foto, ma su internet si può trovare qualcosa). Spostarsi in autobus a Kyoto è veramente facile, perché quasi tutti i templi hanno una fermata del bus dedicata!
Una volta varcato l'ingresso del tempio abbiamo davanti a noi un piazzale molto grande, con varie strutture, tutte molto affascinanti. Eccone alcune:



















Conclusa la visita riprendiamo l'autobus per arrivare al Kiyomizudera temple, vi lascio indovinare il nome della fermata...

Una farmacia che abbiamo trovato appena scesi dall'autobus, da notare i "pupazzi" in vetrina :)

Dopo una camminata di qualche minuto, ci addentriamo in una zona con una stradina stretta, in salita, piena di negozietti e abitazioni tradizionali. Qui mi aspettavo che spuntasse Ranma da un momento all'altro. La sensazione di essere all'interno di un anime era fortissima. Ovviamente ho fatto alcuni scatti commemorativi.

Una ragazza truccata da geisha per un servizio fotografico. Tutti i turisti la stavano immortalando, mandando in tilt il fotografo ufficiale, che dopo un pò ha fatto sloggiare tutti :)


Altre foto che sembrano uscite pari pari da un anime




Alla fine della strada in salita, finalmente ecco il Kiyomizudera, un tempio bellissimo, formato da più edifici. Qui c'erano parecchi ciliegi in fiore (anche se altrettanti erano già sfioriti). Veramente uno spettacolo!





Una volta salita l'ennesima scala, ci giriamo e si mostra a noi uno scenario da favola. Da quella posizione riusciamo a vedere tutta la città di Kyoto!!! Un panorama incredibile!


Qui invece una ragazza si fa fotografare dal fidanzato mentre posa accanto ad un ciliegio in fiore, bella eh?!?!


Ora mi fermo un attimo per raccontarvi una cosa. E' qui, che ho uno dei ricordi più belli di questo fantastico viaggio, un ricordo che mi ha convinto a cercare in tutti i modi di tornare in Giappone il più presto possibile, no matter what!
Dopo essermi staccato un pò dal gruppo per fare alcune foto panoramiche, alcune con la digitale, altre con la mia fidata Hasselblad mi ritrovo con il rullino finito. Dietro di me noto alcune panchine poste proprio sotto ad alcuni alberi di ciliegio. Mi siedo ed inizio le operazioni di carica di un nuovo rullino ed una volta concluso, mi alzo con l'intenzione di fare qualche altro scatto panoramico. In quel preciso istante arriva una leggerissima brezza che fa volare una moltitudine di petali di ciliegio all'interno del piazzale. Io ero proprio nel mezzo, circondato da ragazze impazzite che non smettevano più di dire "sugoooiiii", "kireeeeee" ecc, con la visuale dell'intera città di Kyoto da una parte, colline e montagne verdissime dall'altra, templi meravigliosi e ciliegi un pò ovunque, uno spettacolo che mi ha lasciato senza fiato. Solo a parlarne mi viene ancora la pelle d'oca. Mai avrei pensato di poter assistere ad un evento del genere, veramente meraviglioso! Potrei andare avanti per ore a descrivervi questo momento, ma non credo ci sia un aggettivo adatto, sono momenti che bisogna solo vivere. Tutto è durato una decina di secondi al massimo, ma per un momento del genere, vale veramente la pena aspettare una vita intera!
Dei petali di ciliegio che volavano sono riuscito a fare solo una foto (anche brutta) perché sinceramente, ho pensato solo ad imprimere nella mia testa quell'istante straordinariamente bello, che porterò con me per sempre!

Qui di seguito potete vedere alcune foto con le quali ho cercato di ripercorrere la sequenza di eventi appena descritta:

...due panoramiche della città vista dall'alto...


...dettaglio di una pagoda...

...sulla destra i ciliegi con le panchine dove mi sono seduto...

...e qui i petali di ciliegio che volano tra la gente...
(in questa foto sono pochi perché l'ho scattata alla fine, per vederli meglio bisogna ingrandirla)

...infine ecco le montagne dietro al tempio...

...ecco come Kyoto è riuscita a rubarmi il cuore!



Riprendiamo con il resoconto classico mostrandovi altre foto scattate sempre all'interno di quella zona stupenda!



Alcune tavolette con preghiere/desideri. Naruto è ancora in voga a quanto pare ;)

Sopra a questa scalinata c'è anche una "pietra dell'amore" ma io non ci sono andato.



Un mendicante ai piedi del tempio.

Una volta pranzato ci spostiamo a piedi per raggiungere Gion, il quartiere delle geishe.

Una foto del Kodai-ji, un tempio che abbiamo trovato lungo il percorso, è incredibile, Kyoto è veramente "tappezzata" di templi!

Altri dettagli





Eccoci finalmente a Gion. Qui siamo nei pressi della strada principale che porta in una zona molto bella e tradizionale, dove c'è la possibilità di vedere le geishe, anche se di sfuggita...

Un furgoncino simpatico :)

Una bici con la cesta marcata Panasonic mi mancava proprio!

Ecco la zona di cui vi parlavo poco fa. Purtroppo abbiamo visto solo una Geisha, che si è infilata come un fulmine all'interno di un locale, e nessuno è riuscito a fare una foto decente, se non da km di distanza...


Il taxi con la mezza luna sopra, anche questo mi mancava :)

Un furgone parcheggiato di fronte ad un locale usato dalle Geishe, credo per discutere sulle commissioni da fare durante la giornata o cose simili. Il day 6 tornerò proprio in questo posto, per fare una foto che...beh...lo scoprirete più avanti!!!


Autobus e camion hanno una miriade di specchietti retrovisori...credo riescano a vedere anche gli zombie che escono dal terreno...


Attraversare la strada mandando messaggi...un classico in Giappone.

Concludiamo con l'ennesimo taxi

Bene, anche per oggi abbiamo concluso. A tra poco per il day 4 con protagoniste Nara e Osaka!



Post a Comment